Bentornata principessa!
Ho atteso trepida il
tuo ritorno
nel freddo inverno
di una notte che non aveva
più le stelle.
Montagne vestite di bianco,
piste solcate da timide renne,
il sole spia i volti
nascosto dietro una nuvola
gonfia di lacrime di pioggia.
Torna, torna da me
regalami la dolcezza
di una notte d’amore.
Torna, torna da me
portami la meraviglia
di infinite albe e mille tramonti.
Torna, torna da me
regalami l’arcobaleno
sospeso nel cielo
a ricordo del patto
con il mio Creatore.
Torna, torna da me
asciugami le fatiche
di un anno senza soste.
Tirna, torna da me
vivo nel tuo ritorno
ogni anno, ogni minuto,
ogni secondi.
21 Marzo e … tu sei qui!
Bella come non mai,
le mani tese colme
di mille profumi,
il sorriso innamorato
nel giorno più bello,
il capo adorno 
di una corona di fiori.
Benvenuta Primavera!
E il mio sguardo
si perde
nel verde di un prato fiorito.
Condividi